<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=2213921&amp;fmt=gif">

Corporate Transparency Act USA: segnalazione titolarità effettiva

Novità Fidinam & Partners

Anche gli Stati Uniti stanno attuando delle norme volte alla lotta contro il riciclaggio di denaro e il terrorismo, in particolare adottando delle misure per contrastare l’uso delle società di comodo, una pratica comune considerata come una lacuna importante nel sistema antiriciclaggio degli USA.

Nell’ambito dell’approvazione del National Defense Authorization Act, da parte del Congresso americano, in data 1 gennaio 2021, è stato adottato il Corporate Trasparency Act (“CTA”), norma che stabilisce dei requisiti di segnalazione delle informazioni sulla proprietà effettiva per determinati tipi di società, quali le società a responsabilità limitata e altre entità simili create o registrate per svolgere attività commerciali negli Stati Uniti.

A dicembre 2021, il FinCEN (Department of the Treasury’s Financial Crime Enforcement Network) ha emesso la prima delle 3 “Proposed Rules” per implementare i requisiti di segnalazione della titolarità effettiva prevista dalla CTA sulla quale ha richiesto i commenti del pubblico (chiuso il 7 febbraio 2022).

Le società dichiaranti soggette all’obbligo di segnalazione sono:

  • Le società residenti, Corporation, LLC, e qualsiasi altra entità creata presentando un documento presso un ufficio del Segretario di Stato;
  • Le società non residenti ma che svolgono attività commerciale negli USA e pertanto registrate presso il Segretario di Stato.

Per quanto concerne i Trust, questi ultimi in linea di principio non vengono considerati come società dichiaranti in quanto la maggior parte di essi, utilizzati per le pianificazioni successoria, sono creati da un contratto privato e quindi non sono tenuti a segnalare le informazioni sulla proprietà effettiva. Solo i trusts commerciali o quelli che richiedono la registrazione presso il Segretario di Stato hanno l’obbligo di segnalazione.

 Eccezione all’obbligo di segnalazione :

  • 23 categorie di entità che sono già fortemente regolamentate e pertanto ritenute a minor rischio per l'uso in attività criminali. Questi tipi di categorie includono società quotate in borsa, enti governativi, banche, unioni di credito, broker/dealer di valori mobiliari…;
  • le grandi società operative: società (i) con più di 20 dipendenti a tempo pieno con sede negli Stati Uniti; (ii) " che hanno presentato una dichiarazione dei redditi federale nell'anno precedente mostrando più di $ 5 milioni di entrate o vendite lorde totale annuali e (iii) con un "ufficio fisico" negli Stati Uniti (un luogo in cui vengono trattate le attività aziendali piuttosto che semplicemente un indirizzo);
  • le società dette dormienti: ai sensi della CTA, l'esenzione si applica a qualsiasi entità: (1) "Esistente prima del 1 gennaio 2020"; (2) che non svolge nessuna attività; (3) che non è detenuta direttamente o indirettamente da persona non residente; (4) che, nel precedente periodo di 12 mesi, non ha subito un cambio di proprietà o ha inviato o ricevuto più di $ 1.000; e (5) che non detiene beni di alcun tipo.

Il CTA richiede alle "società dichiaranti" di fornire informazioni di identificazione delle persone che le possiedono o le controllano, sulle persone che hanno deciso di registrare presso il Segretario di Stato e quelle che trasmettono le informazioni alla FinCEN. Le dichiarazioni riguarderanno (i) i nomi dei beneficiari effettivi e dei richiedenti, (ii) la data di nascita, (iii) l’indirizzo attuale, (iv) la copia di un documento d’identità (passaporto non scaduto, patente di guida o numero FinCEN rilasciato).

Le sanzioni in caso di inadempienza includono sanzioni civili di 500 dollari al giorno per tutto il tempo in cui la violazione continua, oltre a multe penali ($ 10.000 ) e alla reclusione fino a 2 anno in caso di omissione intenzionale di segnalazioni o di invio intenzionale di segnalazioni errate.

Cosa s’intende per titolari effettivi?

Per beneficiario effettivo si intende qualunque soggetto che eserciti il “controllo sostanziale” ovvero che possiede o controlla almeno il 25% dell’entità.

Pertanto, anche se la maggior parte dei Trust non si qualificano come società dichiaranti, la nuova legge avrà un impatto su qualsiasi entità con una partecipazione in una società statunitense, compresi i Trust stranieri, indipendentemente del fatto che il Trust sia registrato presso il Segretario di Stato. Ne consegue che i Trust stranieri potrebbero trovarsi a dover fornire informazioni alla FinCEN se detengono partecipazioni significative in società statunitensi.

Le esclusioni dai “Titolari effettivi” detti “titolari esenti sono (i) minorenni; (ii) soggetti che agiscono in qualità di agente di custodia o unicamente in qualità di dipendente; (iii) persone il cui unico interesse è il diritto all'eredità; e (iv) creditori.

Quando deve essere effettuata la segnalazione:

  • nuove società: le segnalazioni devono essere presentate entro 14 giorni dalla data di costituzione;
  • società già esistente alla data di entrata in vigore dei regolamenti definitivi della legge : entro e non oltre un anno dalla data di entrata in vigore dei regolamenti;
  • entità che non soddisfa più i criteri di esenzione: entro 30 giorni dalla data in cui i criteri di esenzione non sono più soddisfatti.

L’aggiornamento delle segnalazioni deve essere effettuato entro 30 giorni dalla data in cui si è verificata qualsiasi modifica rispetto alla segnalazione iniziale. Inoltre per quanto attiene alle inesattezze, queste ultime devono essere corrette entro 14 giorni dalla data in cui la società dichiarante ne viene a conoscenza.

Il database sarà gestito da FinCEN e non sarà pubblicamente accessibile, ma FinCEN sarà autorizzata a condividere le informazioni con diverse categorie di destinatari, comprese le forze dell’ordine federali.

L'entrata in vigore non è ancora stabilità in quanto non sono state ancore definite le altre due Proposed Rules da parte del FinCEN, in particolare quelle relative ai protocolli di accesso e della disclosure delle informazioni dei titolari effettivi e quelle riguardanti la conformità dell’attuale Customer due diligence Rules per le istituzioni finanziarie con la versione finale del Proposed CTA Rules.

Questo articolo è a cura di Isabel Costa del Centro di Competenza Corporate Services di Fidinam & Partners SA

 Compila il formulario in basso per restare aggiornato su tutte le novità.

Non perderti gli aggiornamenti