Italia: aggiornamenti sulla DAC6 (ma ancora tutto da definire)

Inizia a muoversi qualcosa in tema di obblighi di  comunicazione delle operazioni transfrontaliere potenzialmente aggressive. L’Italia è in ritardo sull’adozione della Direttiva 2018 822 /UE (c.d. DAC 6), ovvero la procedura che prevede obblighi per gli intermediari e in alcuni casi per i contribuenti di comunicazione dei progetti di pianificazione fiscale potenzialmente aggressivi. Il termine ultimo per recepire la Direttiva era fissato al 31 dicembre 2019.

La situazione in Italia

In Italia, invece, era stata emanata una bozza di decreto, in consultazione pubblica al MEF da luglio 2018 che doveva passare al vaglio governativo in tempi brevi al fine di valutare se lo schema di decreto dovesse essere adottato in toto (con alcune sottili differenze rispetto alla Direttiva comunitaria).

Tuttavia solo il 29 gennaio scorso, il Consiglio dei Ministri si è riunito ed ha approvato in esame preliminare il decreto legislativo relativo all’attuazione della DAC 6. 

Pertanto, è confermato l’obbligo per intermediari (banche, trust fiduciarie...) e professionisti (avvocati, commercialisti...) di comunicare una tantum all’Agenzia delle Entrate entro il 30 Agosto 2020 le informazioni sui sistemi di pianificazione fiscale transfrontaliera potenzialmente aggressivi, la cui prima fase è stata attuata tra il 25 giugno 2018 e il 1 luglio 2020.

Al di là di questa prima fase, ogni altra operazione posta in essere riferita ad un periodo successivo dovrà essere comunicata entro i tempi dettati dalla Direttiva (nella maggior parte dei casi 30 giorni). 
Attualmente il Decreto è in fase di discussione nelle competenti Commissioni e, pertanto, non vi è nulla di definitivo. Occorrerà attendere altri provvedimenti che permettano di comprendere appieno i delicati profili delle comunicazioni obbligatorie all’Agenzia delle Entrate.

Newsletter Fidinam Italia

Questo articolo è estratto dall'ultima edizione della Newsletter Fiscale Fidinam Italia.

La Newsletter Fiscale è un progetto a cura di Fidinam Italia. Per restare sempre aggiornati sui temi di fiscalità domestica e internazionale, fiscalità dell'arte, protezione e pianificazione patrimoniale e ricevere la Newsletter via e-mail iscrivetevi al form qui di seguito.

Per tutti gli aggiornamenti in tema di protezione e pianificazione patrimoniale, fiscalità internazionale, fiscalità domestica, fiscalità dell'arte e molto altro, potete consultare la precedente edizione.

 

Ricevi gli aggiornamenti via e-mail