Consulenza aziendale Start up: quali vantaggi per lanciarsi in Ticino

Secondo la nota definizione di Steve Blank, “una startup è un’organizzazione temporanea che ha l’obiettivo di cercare un modello di business scalabile e ripetibile”.

La start-up deve affrontare un percorso a ostacoli, che può essere reso più agevole con le giuste conoscenze in materia di leggi e finanziamenti. In taluni casi grazie al supporto di consulenti preparati, che non solo conoscono la materia, ma hanno uffici nei territori dove è possibile trovare delle condizioni agevolate.

Non c’è dubbio che, in questo senso, il Ticino e la Svizzera rappresentino una grande opportunità per creare una start-up, svilupparla e farle avere successo.

Secondo quanto riportano le esperienze degli imprenditori che hanno dato vita a start-up di successo, gli ingredienti fondamentali per superare la fase di avvio sono:

  • Un’idea che soddisfi una domanda di mercato
  • Un A-team
  • Un momentum (un forte slancio)
  • Reperimento di finanziamenti
  • Execution ottimale

Le possibilità che una start-up abbia successo quindi dipendono da queste variabili soggettive, legate al fondatore (o più fondatori). Ma anche a delle variabili oggettive: ci sono paesi dove è più facile reperire finanziamenti, trovare il personale adatto per sviluppare l’idea, incontrare investitori, contatti, referenti e consulenti che possono dare una mano nella delicata fase di avvio.

Perché scegliere la Svizzera per lanciare una start-up

La Confederazione Elvetica è un paese estremamente dinamico, efficiente, che non frappone ostacoli all’attività di impresa e al finanziamento, sia di tipo istituzionale, sia privato, purché si rispetti il quadro normativo.

Riconoscendo il valore dell’innovazione il legislatore svizzero, sia quello federale, che quello cantonale, ha promulgato negli anni una serie di provvedimenti volti a favorire l’innovazione e lo sviluppo delle start-up, considerate il veicolo ideale per rispondere alle sfide tecnologiche lanciate dall’automazione, dall’arrivo dell’intelligenza artificiale e dalla digitalizzazione dei servizi. In Svizzera è possibile trovare supporto di tipo tecnico, legale e finanziario grazie al concorso di società private, istituti di credito, università e amministrazioni locali.

Dal punto di vista statale, la Svizzera ha approvato la costituzione di un’apposita Commissione per la tecnologia e innovazione, che ha lo scopo di attrarre capitali, investimenti, figure professionali specializzate allo scopo di unire idee e finanziamenti, per creare start-up in grado di raggiungere il successo. Sono stati identificati sei sistemi regionali per l’innovazione tecnologica, fra questi c’è il Canton Ticino.

Esistono numerose opportunità di finanziamento offerte dalle banche locali, che hanno disposto dei bandi appositi per finanziare delle idee. Così le università e gli istituti di ricerca che fungono da garanti sulla bontà dei progetti più avanzati, contrassegnati da una particolare innovazione tecnologica.

 

Le forme di finanziamento per le start-up

Se come imprenditore hai un’idea particolarmente innovativa che vuoi sviluppare in Svizzera, in particolare nel Canton Ticino, puoi fare affidamento su varie forme di sostegno e finanziamento, tra cui:

  • Fideiussioni per PMI, comprese le start-up. La Confederazione prevede il finanziamento a sua volta alle cooperative di fideiussione, che finanziano le imprese medie e piccole e le start-up in tutto il territorio della confederazione. Il compito di queste cooperative è la promozione economica. La fideiussione copre prestiti bancari, erogati per avviare l’impresa, fino a 500'000 CHF.

  • CTI startup label – l’innovativa agenzia federale che incoraggia e promuove l’innovazione scientifica in Svizzera, concedendo finanziamenti e supporto professionale.

  • Le altre imprese, non necessariamente start-up, possono accedere a finanziamenti riguardanti: i fondi per le tecnologie, rivolti a società che innovano nel campo della riduzione delle emissioni di gas (riscaldamento globale). La fideiussione copre finanziamenti da 3 a 10 milioni di franchi svizzeri.

  • Se le PMI investono almeno il 10% del fatturato in ricerca e sviluppo, possono accedere ai fondi Eurostars: il finanziamento ha un limite massimo di 500'000 CHF.

  • Infine, per le aziende svizzere che vogliono sostenere start-up all’estero è disponibile il programma SECO start-up Fund (SSF)dedicato a imprenditori svizzeri che intendono investire in paesi in via di sviluppo, considerati strategici. È possibile ottenere un prestito fino al 50% dei costi iniziali di avviamento, con un massimo di CHF 500,000.

L’Agenzia svizzera per la promozione dell’innovazione (Innosuisse) riserva due programmi specifici per le startup:

  1. Lo startup coaching
  2. Lo startup training

Lo scopo di questi programmi è quello di imparare a fare business, sviluppare un’idea, realizzarla e promuoverla. Il Canton Ticino prevede il finanziamento dei costi per quelle imprese che sono state accolte nei programmi, fino a un massimo di CHF 25'000. Sono previsti anche dei corsi di formazione volti ad acquisire conoscenze sulle idee di business, sulla crescita e l’espansione. Grazie alla presenza di coach e professori nel ramo.

Possono partecipare i giovani imprenditori che hanno costituito delle start-up, che hanno lanciato prodotti “o pensano di farlo nei prossimi 6-12 mesi”.

Il supporto all’innovazione tecnologica in Ticino

La Legge per l’innovazione economica(Linn) prevede all’art. 12 cap. terzo “misure indirette” che “il Cantone può stanziare un credito quadro dedicato al sostegno di start-up innovative”.

Agire è invece l’Agenzia per l’innovazione regionale del Canton Ticino. Ha lo scopo di sostenere imprenditori che lanciano idee particolarmente avanzate, tecnologicamente innovative, in più settori.

In particolare, si propone di:

  • Favorire la conoscenza mettendo in rete i centri di ricerca e di sviluppo e le attività industriali per trasferire l’innovazione tecnologica.
  • Supportare progetti di Ricerca e sviluppo (R&D) ad ogni livello (come i programmi cantonali, il programma CTI/KTI).
  • Sviluppare nuovi prodotti, ottimizzare i processi di produzione e il modello di business, grazie alla collaborazione di esperti, imprenditori e business coach.
  • Promuovere partnership con i centri di innovazione e competenza
  • Fare networking a ogni livello (nazionale e internazionale) per cogliere nuove opportunità di business.
  • Entrare nei cosiddetti acceleratori grazie all’incubatore di startup “CP Start-up”.


Cosa comporta l’apertura di una start-up

Come abbiamo visto le opportunità sono tante, ma naturalmente l’apertura di una start-up non è differente, nel suo insieme, dalla costituzione di un’azienda in Svizzera. Per cui, per le fasi immediatamente di costituzione e operatività, nonché per tutto ciò che riguarda l’ottenimento di finanziamenti, agevolazioni, garanzie, puoi fare riferimento alla nostra consulenza. Il team di professionisti esperti in materia aziendale, contabile, fiscale e commerciale sarà al tuo fianco per trasformare la tua idea di business in un’impresa in grado di imporsi sul mercato.

Chiedici ora una consulenza gratuita per un servizio su misura.

Ricevi gli aggiornamenti via e-mail