<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=2213921&amp;fmt=gif">

Azioni al portatore in Svizzera: cosa cambia da Maggio 2021?

Pubblicazioni Fidinam Geneve

Come promemoria, dal 1° novembre 2019, alle società non quotate o che non assumono la forma di titoli intermediati è vietato emettere nuove azioni al portatore, come stabilito dalla legge federale sull'attuazione delle raccomandazioni del Forum globale sulla trasparenza e lo scambio di informazioni a fini fiscali.

Le azioni al portatore esistenti devono essere convertite in azioni nominative, su iniziativa degli azionisti, entro il 30 aprile 2021.

La procedura di conversione richiede una modifica dello statuto che deve essere approvata dall'assemblea generale e che richiede l'intervento di un notaio. I certificati azionari al portatore saranno recuperati e annullati. Il Consiglio d'amministrazione è poi tenuto a iscrivere i titolari di queste azioni nel registro degli azionisti; ciò presuppone che gli azionisti si siano preventivamente informati a vicenda ai sensi dell'articolo 697i del Codice delle obbligazioni.

Conversione automatica delle azioni al portatore dal 1° maggio 2021

Se le società non hanno preso le misure necessarie prima della data limite, le azioni al portatore saranno automaticamente convertite in azioni nominative a partire dal 1° maggio 2021. Le società non sono esentate dal dover adattare i loro statuti di conseguenza. In caso contrario, qualsiasi modifica dello statuto sarà respinta.

Si raccomanda quindi alle società le cui azioni sono state convertite automaticamente di aggiornare i loro statuti alla prossima assemblea.

Sospensione dei diritti degli azionisti non annunciata in tempo utile

Gli azionisti che detengono azioni al portatore sono tenuti a registrarsi presso la società per continuare a beneficiare dei loro diritti societari e patrimoniali.

Gli azionisti che non si sono registrati entro il 30 aprile 2021, hanno tempo fino al 31 ottobre 2024 per chiedere l'iscrizione nel registro, e quindi la riattivazione dei loro diritti, solo per via giudiziaria. Dovranno ottenere l'approvazione della società e provare il loro status di azionisti.

Dopo questo termine, le loro azioni saranno cancellate. Gli azionisti che sono stati privati dei loro diritti senza colpa possono chiedere un risarcimento alla società fino al 31 ottobre 2034.

Siete interessati a saperne di più? Mettetevi in contatto con noi oggi stesso per affrontare correttamente le prossime scadenze o contattate i nostri esperti di Fidinam Genève!

Questo articolo è stato estratto dalla Newsletter di Fidinam Genève. Leggete qui il numero completo


Never miss our updates!