Consulenza immobiliare: caratteristiche e vantaggi

Quando si parla di consulenza nel campo immobiliare bisogna guardare immediatamente al valore aggiunto dato dalla società o dal consulente che appunto offrono la consulenza. In cosa consiste una consulenza immobiliare e quali sono i vantaggi?

Una consulenza in questo settore non può limitarsi a cercare un immobile, a venderlo oppure a gestirlo. Può farlo anche un normale professionista. Il punto è che, per offrire un buon servizio, occorre avere l’esperienza giusta per offrire almeno quanto segue:

  1. Amministrazione immobiliare, che va dalla singola unità abitativa fino ad interi edifici ovvero un intero asset immobiliare.

  2. Intermediazione immobiliare, cioè compravendita di immobili e locazione, in senso esteso (stima del valore dell’immobile, ricerca di compratori, contratti).

  3. Facility management, ovvero tutto ciò che serve per le unità abitative, sia per l’impiantistica, sia per le soluzioni a basso consumo, la custodia e la manutenzione del bene.

Per ottenere questi scopi, la società che se ne occupa dovrebbe possedere eccellenti capacità analitiche, per valutare in modo tempestivo e concreto le proprietà immobiliari, determinando il valore potenziale in termini di investimento. In combinazione con queste capacità di analisi basate non solo sull’esperienza, ma anche sulle conoscenze amministrative e regolamentari legate a una determinata zona, deve essere in grado di produrre la documentazione richiesta. Oltre a possedere competenze interpersonali e di relazione che aiutano a stabilire un contatto più profondo con il cliente, prefigurandogli ogni possibile soluzione.

In alcuni casi la compravendita può essere resa difficoltosa dagli adempimenti normativi, dal reperimento di capitali, da particolari condizioni giuridiche e personali di una delle parti. Una società di consulenza immobiliare come GPM (l’ immobiliare del gruppo Fidinam), altamente qualificata nel settore, è in grado di offrire la propria expertise dall’intermediazione immobiliare alla direzione lavori.

Cosa significa in concreto la consulenza immobiliare

Avere società esperte che lavorano in campo immobiliare significa anzitutto migliorare la qualità del mercato, con un vantaggio indiretto per il consumatore. Questi risparmierà alla lunga per la natura stessa dell’investimento. Una buona consulenza deve guardare al medio e al lungo termine, non semplicemente soddisfare l’esigenza abitativa o il desiderio di acquistare un bene. Ma ovviamente i benefici diretti sono sia dal lato del compratore, sia da quello del venditore.

GPM infatti non si limita a cercare il compratore o il venditore, ma fornisce un servizio di analisi e ricerca per clienti particolari, come costruttori edili, banche di investimento, investitori immobiliari tout-court e naturalmente privati.

Un consulente immobiliare ha un ruolo unico e insostituibile nel processo di acquisto e vendita degli immobili. Il suo ruolo è differente da quello del semplice agente immobiliare. Una società di consulenza immobiliare offre dei servizi aggiuntivi, come la gestione complessiva dell’immobile, l’analisi di mercato circa il valore di un bene o le aspettative riguardanti una specifica zona, la parte contrattualistica, come la gestione dei contratti di locazione. Il cliente tipo di un consulente immobiliare è sia un singolo investitore / imprenditore / privato, sia un terzo intermediario o una società finanziaria perciò ha esigenze differenti.

La responsabilità principale del consulente immobiliare è quella di fornire assistenza ai propri clienti durante l’intero processo di compravendita, nel raggiungimento degli obiettivi prefissati. Questa assistenza può includere lo svolgimento di uno studio sulle tendenze attuali del settore, suggerendo possibili investimenti nell’ambito della diversificazione del proprio portafoglio.


I vantaggi della consulenza immobiliare

Per le parti questo può significare avere un servizio à la carte, basato su una consulenza precisa e ben identificata, ottenendo:

  • Un’analisi di mercato comparativa, un supporto immediato ed efficace per determinare il prezzo attuale o quello futuro, nell’ottica di una vendita (vale anche per il compratore). Studio della fattibilità legato alle condizioni normative e ambientali.

  • Analisi finanziaria sull’investimento.

  • Intermediazione immobiliare (gestione di tutta la fase di acquisizione o vendita).

  • Analisi dei contratti di locazione presenti o futuri.

  • Facilitare la vendita attraverso un canale diretto di annunci immobiliari, grazie anche all’utilizzo di applicazioni per i dispositivi mobile, che consentono di intraprendere un tour virtuale all’interno dell’immobile e di poter sfogliare una gallery o guardare dei video, per aumentare le chance di vendita.

  • Per il compratore usufruire degli stessi strumenti se sta cercando di acquistare un immobile e vuole essere informato al massimo su ogni dettaglio.

  • Strategia di sviluppo economico del bene e gestione patrimoniale.

  • Servizi complementari pre e/o post-vendita sia di tipo tecnico, sia di tipo amministrativo-legale.


In conclusione, chi dovrebbe rivolgersi a un consulente immobiliare? Sicuramente tutti coloro i quali hanno capitali da investire nel settore e vogliono essere certi di fare un giusto investimento, cioè di vendere e comprare bene, nel momento in cui il mercato è più propizio.

Questo vale anche per gli investitori finanziari internazionali. Coloro i quali intendono fare acquisti strategici e hanno necessità particolari legate allo spazio o alla posizione (si pensi a una impresa alla ricerca di una nuova sede o di un fabbricato). Privati cittadini che vogliono abitare in determinate zone o trasferirsi altrove e hanno il desiderio o l’impellenza di vendere. Enti e società che intendono investire nell’espansione immobiliare di una particolare zona.

Una società di consulenza immobiliare esperta, come GPM, può fare la differenza, aiutando il cliente a raggiungere i propri obiettivi.

Richiedi subito una consulenza gratuita.

Ricevi gli aggiornamenti via e-mail